Dalla Dancalia alla “VULCANICA ISLANDA”

Dancalia e Islanda sono molto simili ……………

Nella foto: Magmatic Rifting and Active Volcanism Conference, Addis Abeba Ethiopia 11th-13th 2012 – Una delle sessioni dedicate alle somiglianze geologiche del triangolo dell’Afar (Dancalia) e dell’Islanda

Vulcanica Islanda (2\3 – 16 luglio 2012)

NB: se ci fossero molte richieste il solito viaggio sarà replicato dal 16\17 al 30 luglio

Questo viaggio, ideato da Luca Lupi e Marco Stoppato di Vulcano Esplorazioni, è stato studiato appositamente per gli amici geologi del dipartimento di Pisa e per chiunque sia amante dei viaggi naturalistici, culturali e scientifici.

 

Spirit of Iceland

PROGRAMMA IN DETTAGLIO

1°  GIORNO – 2\3 luglio 2012:

Partenza da Milano il 2 luglio alle ore 23,40 (volo diretto) per Keflavik aeroporto internazionale islandese a circa 40 km da Reykjavik. Arrivo a Kefalvik alle ore 1:55 del 3 luglio, ritiro bagagli e accoglienza delle guide coi mezzi 4×4.  Partenza per il tour della penisola di Reykjanes. Prima sosta all’interno della dorsale che separa le placche europea e nord americana, breve introduzione alla geologia islandese che proseguirà in seguito la visita alla centrale geotermica dell’area e al suo centro di divulgazione scientifica. Trasferimento verso l’area geotermica di Krisuvik dove alcuni anni fa si verificò l’esplosione di un geyser: fanghi e acque ribollenti, breve tour a piedi. Trasferimento a Reykjavik. Notte in Hotel nella capitale.


 

2°  GIORNO – 4 luglio 2012:

Partenza da Reykjavik per il parco nazionale di Pingvellir dove percorreremo a piedi parte della dorsale oceanica emersa ( visita al piccolo centro di divulgazione) (possibilità di diving nel lago con visione di parte della dorsale sommersa). Trasferimento verso est attraverso paesaggi particolari costituiti da depositi erosi di tufi e ossidiane.


Superata Laugarvatn si raggiunge l’area geotermica di Geysir (sosta), si prosegue per Gulfoss, una delle cascate simbolo dell’Islanda. Possibilità di inoltrarci per alcuni chilometri verso l’interno passando la laguna di Sandvatn sulla F35 fino al Blafell. Notte in Edda Hotel a Laugarvatn pochi km da Geysir.

3°  GIORNO – 5 luglio 2012:

Da Laugarvatn si punta verso sud e prima di raggiungere Selfoss breve stop al famoso cratere del Keryd, si prosegue lungo la Statale 1 per Hella da dove ci si inoltrerà verso l’interno verso l’area di Landmannalaugar, rientro tardi in serata inoltrata a Leirubakki, albergo moderno con museo vulcanologico ai piedi del vulcano Hekla. Notte in Hotel.

4°  GIORNO – 6 luglio 2012:

Da Leirubakki  si rientra verso la Statale 1 per raggiungere Hvolsvollur, sede dei nostri corrispondenti islandesi della South Iceland Adventures (SIA), dove a bordo di superjeep ci inoltreremo all’interno fino al cratere del vulcano Eyjafjallajokull protagonista delle eruzioni del marzo\aprile 2010 che paralizzarono il traffico aereo mondiale. Rientro e pernottamento in hotel a Hvolsvollur.

5°  GIORNO – 7 luglio 2012:

Da Hvolsvollur trasferimento all’imbarco per le navi veloci per le isole Vestmannaeyjar. Arrivo ad Heimaey e mattina di escursione. Rientro al porto e nel pomeriggio trasferimento verso Skogar dove si trova la famosa cascata di Skogarfoss: notte. A Skogar si trova anche il museo etnografico, quello dedicato ai trasporti e un centro dove si possono trovare articoli dell’artigianato islandese, dai maglioni ai libri etc.

6°  GIORNO – 8 luglio 2012:

Da Skogar lungo la Statale 1 si raggiunge la scogliera di Dyrholaey popolata dai pulcinella di mare, arco naturale, spiaggia di sabbia nera e basalti colonnari. Si raggiunge Vik dove si trovano i faraglioni relitti di un apparato vulcanico ormai eroso, salita alla scogliera e panorama ampio sulla costa sia a ovest che a est. Breve escursione ad un’altra immensa spiaggia con basalti colonnari e faraglioni. Trasferimento lungo la 1 fino a Kirkjubaejarklaustur che raggiungeremo in serata. Proiezione privata del film che ricostruisce la terrificante eruzione del Laky. Notte Icelandair Hotel.

7°  GIORNO – 9 luglio 2012:

Intera giornata dedicata all’escursione nella zona del Lakagigar e Laky. Sera piscina e cena a Kirkjubaejarklaustur. Notte Icelandair Hotel.

8°  GIORNO – 10 luglio 2012:

Si procede verso est lungo la Statale 1 e si raggiunge il parco di Skaftafell, escursione alla cascata di Svartifoss che sgorga da un anfiteatro di basalti colonnari. Si raggiunge poi la laguna di Leidur dove a bordo di un grande trattore si raggiungerà la scogliera di Ingolfsfiord dove si trova una grande colonia di Pulcinella di mare. Si scenderà dalla scogliera percorrendo dune di sabbia nera, Notte in Bad&Brakfast nei pressi della scogliera.

9°  GIORNO – 11 luglio 2012:

Giornata dedicata alla visita delle lagune glaciali di Breidarlon, Jokoursarlon, Flaajokull e Hoffelsyokull. Pozze di acque termali per un breve relax e notte in hotel a Hofn.

10°  GIORNO – 12 luglio 2012:

Si percorre la costa est fino a Egilstadir e costeggiando il grande lago Lagarfljòt escursione alle cascate nel basalto di Litlanesfoss. Trasferimento a Modrudalur e pernottamento in Bad&Brakfast.

11°  GIORNO – 13 luglio 2012:

Da Modrudalur si parte l’impegnativo trasferimento verso l’Askja e visita al cratere Viti. Campeggio  con n otte in tenda.

12°  GIORNO – 14 luglio 2012:

Impegnativo e lunga traversata nel deserto di lava dall’Askja attraverso lo Sprengisandur (F 910 e F 26) via Nydalur con tappa alla hut della SIA e si continua, se possibile fino a Hella dove si pernotta, altrimenti pernottamento in Hotel\tenda lungo la pista.

 13°  GIORNO – 15 luglio 2012:

Hella, Reykjavik, giornata libera di shopping e relax, con notte in hotel a Reykjavik. oppure:

- Per chi volesse c’è possibilità di organizzare in libertà escursione alla Laguna Blu e ritorno Reykjavik (autobus giornalieri andata e ritorno a vari orari)

- Possibilità di organizzare con il nostro accompagnamento (per tutto il gruppo, o almeno una congrua parte del gruppo) una escursione  nella penisola di Snaefellsnes e vulcano Snaefelsjokull, rientro a Reykjavik.

14°  GIORNO – 16 luglio 2012:

Rientro in Italia con volo diretto. Partenza dall’aeroporto di Keflavik alle ore 16,50 e arrivo a Milano alle 22,40.

L’Islanda è sempre stata una destinazione “cara” e quindi abbiamo cercato la soluzione migliore e la proposta meno costosa di un tour operator locale che ci garantisse di effettuare l’itinerario da noi appositamente studiato con un buon servizio.

Al momento la quotazione per 16 persone è di 3300 euro mentre per 20 persone è di 3150.

La quota include:
Voli da e per Italia, trasferimenti in mezzi bus o pulman 4×4, super jeep per escursione sul ghiacciaio Eyjafjallajokull, 11 notte in Hotel a 3 stelle, 2 notti in rifugio, prima colazione, pranzi durante le escursioni in montagna, pasti durante l’attraversamento della Islanda centrale, biglietti d’ingresso delle aree visitate, specifica assicurazione ModernViaggi-Mondial Assistance “Bagaglio” e “Assistenza alla Persona e Spese Mediche”.

La quota non include:
mance, cene, escursioni facoltative come le isole Vestmannaeyjar, le attività sportive possibili nell’aree visitabili (scuba, snorkel, horse riding, canyoning)  e tutto quanto non sopra specificato.

NB: Il prezzo potrebbe oscillare soprattutto a causa delle tasse aereoportuali

Date di partenza: indicativamente sono quelle indicate sul sito con una partenza nella prima settimana di luglio ed una nella terza settimana di luglio.


Condividi

I commenti sono chiusi.